Il Condominio

La spesa sostenuta dal singolo condomino è a rischio rimborso anche nel condominio minimo

di Rosario Dolce

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Sono proprietario di due unità (pari a 400 millesimi) in un condominio di cinque, per un totale di 4 condomini, senza amministratore. Nel verbale di un’assemblea straordinaria, alla quale non ho partecipato, trovo la seguente delibera, approvata all’unanimità dei presenti: “Vari lavori di manutenzione: verniciatura recinzione; riparazione apertura cancello”. Secondo voi questo significa che qualunque condomino può fare eseguire i due lavori da chiunque e a qualsiasi condizione economica e poi venire rimborsato dai condòmini in proporzione ai millesimi di proprietà di ciascuno? Oppure è indispensabile prevedere la presentazione di preventivi di spesa tra i quali una successiva assemblea scelga e deliberi la spesa relativa a maggioranza, eventualmente costituendo un fondo preventivo. Nel caso uno o più condòmini decidessero di svolgere personalmente il lavoro di verniciatura, avrebbero il diritto di richiedere un compenso per la propria manodopera arbitrariamente definito da loro stessi?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?