Il Condominio

GUIDE - Quali sono i documenti che il condominio deve redigere e conservare?

di Paolo Accoti

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC


A seguito della riforma del condominio del 2012, il legislatore con la modifica
delle disposizioni del Libro III (Della proprietà), Titolo VII (Della comunione), Capo
II (Del condominio negli edifici), artt. 1117 – 1139 del codice civile e degli artt. 61 – 72 disp.
att. codice civile, ha espressamente previsto una serie di documenti che il condominio
e, per esso, l'amministratore, è tenuto a redigere o conservare a disposizione della
compagine condominiale.
Innanzitutto il legislatore, con la ri-formulazione dell'art. 1130, n. 6) e 7), del codice civile, ha previsto la tenuta di alcuni "registri" e, in particolare, il registro di anagrafe condominiale, quello dei verbali delle assemblee, di nomina e revoca dell'amministratore e del registro di contabilità.
Per accedere alla guida completa (riservata agli abbonati) cliccare qui


© RIPRODUZIONE RISERVATA