Dalle Associazioni

Blockchain per la risoluzione alternativa delle controversie: intesa Atp e Blockchain Italia

di Redazione

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Atp, l’Associazione tutela e protezione, ha comunicato che «intende utilizzare soluzioni innovative e telematiche di ausilio per fornire un valore aggiunto al settore immobiliare per migliorare la tutela dei consumatori dei professionisti e delle organizzazioni con l'ausilio della blockchain, a garanzia della correttezza, della trasparenza e della certezza delle procedure. Si pensi all'utilizzo dello strumento in questione per fornire data, provenienza e contenuto certo dei verbali assembleari, dei contratti verso i fornitori, dei vari Sal nelle procedure d'appalto, nelle comunicazioni del direttore dei lavori, ma anche nelle procedure (si pensi a quelle per la sicurezza) per passare poi alla notarizzazione dei corsi di formazione svolti dai medesimi amministratori ai sensi del Dm 140/14».

I tanti utilizzi della tecnologia blockchain
Attraverso l'implementazione della piattaforma Dedit.io nella sua versione in white label, Atp è anche in grado di mettere a disposizione degli operatori del settore immobiliare che ne saranno interessati, e ai membri del proprio network, la possibilità di svolgere mediazioni e arbitrati, anche da remoto, con la sicurezza della tecnologica blockchain. A questo risultato si è arrivati grazie alla sigla di una partnership con la società Blockchain Italia.io, realtà innovativa che per il tramite della sua fondazione offre servizi e prodotti blockchain. Da oggi quindi Atp, partendo dall'utilizzo della blockchain nelle Adr, propone la nuova prospettiva di “notarizzazione” su blockchain pubblica di Algorand, guidando l'utente nel percorso di avvicinamento e di utilizzo della tecnologia, per comprenderne le potenzialità, le innumerevoli occasioni di applicazione e le prospettive.

I vantaggi
«Siamo lieti che Atp abbia deciso di implementare Dedit.io nella sua versione in White Label dando la possibilità agli operatori del settore immobiliare e ai membri del network di svolgere mediazioni ed arbitrati da remoto con la sicurezza della blockchain pubblica di Algorand. Certi che questa collaborazione possa rappresentare un punto di svolta per il percorso di digitalizzazione del settore immobiliare e delle Adr (Alternative dispute resolution ovvero Metodi alternativi di risoluzione delle controversie) e per la diffusione della conoscenza della tecnologia blockchain, siamo soddisfatti di poter cooperare con una realtà come quella di Atp che porta avanti la nobile missione di tutelare e proteggere consumatori, aziende e professionisti attraverso l’offerta di servizi innovativi, informazione ed educazione» ha detto Pietro Azzara, Ceo Blockchain Italia.io.

«Il nostro motto è tutelare e proteggere» gli ha fatto eco Francesco Massoli, coordinatore blockchain di Atp secondo il quale « la blockchain è sinonimo di tutela e protezione, pertanto si è trattato di amore a prima vista. Per questo intendiamo usarla non solo nelle Adr ma intendiamo anche metterla a disposizione dell'intero settore immobiliare ogni volta che sia possibile implementarla. La cooperazione con Blockchain Italia ci permetterà di diffondere maggiormente, tra i consumatori, le aziende e i professionisti, la conoscenza della blockchain, perché sia accessibile a tutti e utilizzata da ognuno».


© RIPRODUZIONE RISERVATA