Dalle Associazioni

Comunicato Appc alle istituzioni e ai partiti sul provvedimento di proroga indiscriminata degli sfratti.

di Vincenzo Vecchio


Nel comunicato del presidente Appc Marco Evangelisti si mette in evidenza come una proroga, che si ripete ormai in modo sistematico e continuo ad ogni scadenza della precedente, non solo è ingiusta nei confronti dei piccoli proprietari che già stanno subendo i danni della crisi economica, ma dato il carattere generale e indiscriminato e privo di sostegno ai locatori, si traduce in un atto espropriativo violento e illegittimo.
Con questi provvedimenti si lede il diritto di proprietà e si danneggia la parte dei cittadini che hanno creduto nel risparmio impegnando le loro risorse frutto di sacrifici di generazioni nel bene immobile.

Questi cittadini, i piccoli proprietari di casa o di immobili, hanno svolto anche una funzione sussidiaria nei confronti di uno Stato incapace di rispondere seriamente ai bisogni primari dei suoi cittadini e il diritto ad una abitazione decorosa ad un costo compatibile con le capacità reddituali è tra quelli essenziali e costituzionalmente garantiti così come quello di tutela del risparmio e della certezza del diritto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA