Risparmio Energetico e Tecnologie

La corsa al super ecobonus non si ferma, l’Enea segnala 46.195 asseverazioni

di Davide Madeddu

La corsa al super ecobonus non si ferma e nella classifica delle Regioni vede primeggiare la Lombardia seguita da Veneto, Lazio, Toscana, Emilia Romagna. A tracciare il quadro con dati relativi al numero di asseverazioni depositate, investimenti ammessi a detrazione e importi ammessi a detrazione i lavori realizzati è il rapporto al 30 settembre stilato dall'Enea , Agenzia nazionale efficienza energetica e ministero della Transizione ecologica.

Nelle 22 tabelle che ricostruiscono lo scenario nazionale sono indicati il numero delle asseverazioni caricate, il valore assoluto degli investimenti ammessi alla detrazione e i valori assoluti e percentuali dei lavori già completati. La classifica registra complessivamente 46.195 asseverazioni, investimenti ammessi a detrazione per 7.495.428.322,63 euro e 5.114.321.404,08 di euro per importi ammessi a detrazione di lavori realizzati. Il totale comprende poi edifici condominiali, edifici unifamiliari e Unità immobiliare funzionalmente indipendenti.

A leggere i dati si scopre che il capitolo “edifici unifamiliari” registra il maggior numero di asseverazioni, pari a 23.654, seguito da Unità immobilitare funzionalmente indipendenti con 16.135 asseverazioni depositate e gli edifici condominiali con 6.406 asseverazioni depositate. I numeri cambiano se si valuta il totale degli investimenti ammessi a detrazione. In questo caso la cifra più alta è quella relativa agli edifici condominiali con 3.572.821.825,59, seguito da edifici unifamiliari con 2.412.523.730,43 e unità immobiliare funzionalmente indipendenti con 1.510.082.766,51.

Quanto agli importi ammessi a detrazione di lavori realizzati si passa da 2.154.175.617,00 euro per gli edifici condominiali a 1.833.379.367,51 euro per gli edifici unifamiliari per arrivare a 1.126.766.419,47 euro per le unità immobiliari funzionalmente indipendenti. I valori più alti si registrano in Lombardia con 6.384 asseverazioni depositate, investimenti ammessi a detrazione per 1.127.015.061,40 euro e importi ammessi a detrazione di lavori realizzati per 808.810.481.,51 euro. I numeri più bassi di asseverazioni riguardano la Basilicata (515), la Liguria (445), il Molise (313). Chiude la classifica la Valle d'Aosta con 85 asseverazioni depositate, investimenti ammessi a detrazioni per 16.362.190,45 euro e importi ammessi a detrazione di lavori finiti per 11.598.217,86 euro.


© RIPRODUZIONE RISERVATA