Risparmio Energetico e Tecnologie

Associazioni riunite: stop alla riscossione delle bollette per almeno 90 giorni

Le Associazioni degli amministratori condominiali con i loro presidenti (Apice conMarco Quagliariello, ASSIAC con Concetta Cinque, BMItalia con Giovanni Zullo, CondoAssociazione con Peter Lewis Geti, Figiac con Francesco Vittorio Sciubba e Unicondominio con Marco Venier) chiedono alle società erogatrici di energia e acqua di estendere la sospensione dei «distacchi» a tutte le tipologie di utenza condominiale, a prescindere dalla tipologia di contratto applicato. Inoltre chiedono di procedere con la determinazione di un «congruo termine» di almeno 90 giorni per «l'avvio delle azioni di costituzione in mora che tenga conto non solo del termine della situazione di emergenza, ma che consenta la raccolta dei fondi necessari al pagamento delle utenze medesime da parte dei condomini che – in periodo di quarantena – si sono costituiti morosi».
L’iniziativa nasce da un idea congiunta delle associazioni che «in un momento di incertezza totale - si legge nel comunicato congiunto - cercano di porre delle basi solide in ausilio a tutti gli amministratori condominiali, nonché a tutti i vari fabbricati assistiti dalla menzionata figura professionale». L’idea, sottolineano le associazioni «simboleggia l'ennesimo segnale di unione e coesione lanciato a tutta la categoria in questo momento di emergenza nazionale».
Per il testo integrale della lettera cliccare qui.


© RIPRODUZIONE RISERVATA