Risparmio Energetico e Tecnologie

Bonus facciate e tetti, a Firenze arriva l'extrabonus

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC



Al "bonus facciate", attivato dal governo con la legge di Bilancio 2020, il Comune di Firenze aggiunge un extrabonus: l'esenzione totale della Cosap per gli interventi di rifacimento delle facciate e dei tetti a fini di risparmio energetico. L'intervento ha avuto il via libera della giunta il 3 marzo, su proposta dell'assessore all'Urbanistica e ambiente Cecilia Del Re, ed è un ulteriore sostegno per l'efficientamento energetico in un momento di crisi e un'opportunità di lavoro per il comparto edile.

Dopo lacirc. n. 2/E/2020 con la quale l'Agenzia delle entrate ha illustrato il perimetro degli interventi ammessi all beneficio fiscale, il Comune di ha deciso di fare un passo ulteriore a sostegno dei suoi cittadini. Sulla base di quanto previsto dalla circolare, la detrazione del 90% per i lavori è riconosciuta per tutte le tipologie di immobili (che ricadono in zona A e B) e per tutti i contribuenti, compresi i titolari di reddito d'impresa (ovvero anche alberghi o società che detengono immobili in via strumentale all'attività). Rientrano nell'ambito dei lavori agevolabili anche gli interventi di risparmio energetico che riguardino la facciata e tutte le spese connesse.

L'esenzione dal suolo pubblico riguarderà solo gli interventi finalizzati all'efficientamento energetico e non solo al decoro della facciata (intervento coperto invece dal bonus del governo), ma potrà riguardare anche la zona C della città (esclusa invece dal bonus del governo). I progetti presentati saranno valutati da una Commissione composta da un tecnico della direzione Urbanistica, un tecnico della direzione Ambiente e un rappresentante dell'Agenzia fiorentina per l'energia; quelli che superino positivamente l'esame della Commissione avranno l'esenzione del pagamento Cosap per un periodo di 120 giorni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA