Risparmio Energetico e Tecnologie

Cappotto termico con prestazioni in sicurezza contro il rischio di fessurazioni

di Valeria Sibilio

Di fronte all'emergenza di cambiamenti climatici sempre più bruschi e radicali, ci si interroga sulle strategie da adottare per ridurre i consumi energetici.

Il condominio, teatro della quotidianità e del focolare familiare, cerca di trovare risposte concentrandosi, in ambito edile, su soluzioni tecnologiche e costruttive in grado di ottenere un ambiente tecnicamente confortevole, attraverso la riduzione delle perdite di calore nella stagione invernale e l'ingresso di calore in quella estiva.

Rigide regolamentazioni fissate dalle normative in tema di riqualificazione energetica contribuiscono a raggiungere lo scopo prefisso. Ma gli sconti fiscali sono estremamente interessanti.

Sempre più aziende specializzate dedicano la propria attività alla ricerca in questo settore, sviluppando ed offrendo al mercato soluzioni integrate di prodotti e servizi per la realizzazione di nuovi edifici che riqualifichino il patrimonio edilizio esistente, all'insegna della sostenibilità ambientale.

Tra queste, il Gruppo Sto , una società per azioni nella quale, ponendo la famiglia come proprio azionista di riferimento, la ricerca di soluzioni sostenibili non rappresenta solo l'attività, bensì un impegno nei confronti della società, come descritto dal claim adottato “Costruire con coscienza”.

Con oltre sessant'anni di attività nel settore dei sistemi di isolamento termico per facciate, l'azienda identifica soluzioni innovative funzionali, per l'applicazione in esterni ed in interni, concepite per soddisfare criteri di ecologia ed economicità, nel rispetto dei più elevati standard di efficienza energetica.Un impegno grazie al quale ha ottenuto, per il biennio 2020-2022, il riconoscimento ufficiale di “Global Market Leader”.

Un contributo alla tutela del clima ed alla conservazione del patrimonio edilizio esistente è rappresentato dal propri sistema a cappotto termico StoTherm Classic, applicato su oltre seicento milioni di metri quadrati di facciate nel mondo. Un contributo quantificato in oltre 330 milioni di tonnellate di CO2 mai rilasciate nell'atmosfera.

Realizzato con un sistema di fissaggio meccanico per l'applicazione su supporti dove non è possibile intervenire con incollaggio o incollaggio e tassellatura, grazie all'elevato potere termoisolante ed alle sue prestazioni in sicurezza contro il rischio di fessurazioni, questo sistema risulta uno dei più sicuri e tecnicamente all'avanguardia, in grado anche di resistere nel tempo, alla grandine, agli uragani, ed a sollecitazioni meccaniche.

Del Gruppo fanno parte, tra gli altri, il marchio Verotec, che rappresenta sistemi di facciata ventilata e rivestimenti decorativi 3D e StoCretec, brand che identifica soluzioni per il recupero del calcestruzzo in edilizia e ingegneria civile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA