Risparmio Energetico e Tecnologie

Cappotto e start up, Eni entra con forza nel mercato delle riqualificazioni

di Valeria Sibilio

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

La primavera mette in naftalina i cappotti delle persone ma non quelli dei condomìni. Lo dimostra “CappottoMio”, il nome di uno dei due nuovi servizi di Eni gas e luce finalizzati alla riqualificazione ed all'efficienza energetica, oltreche alla messa in sicurezza sismica degli edifici condominiali. Due progetti che, grazie ad un cambiamento radicale nell'approccio alla politica energetica, perseguono comportamenti virtuosi, divenuti tra gli obiettivi principali del nostro Paese nelle politiche di tutela ambientale.
Attraverso l'elaborazione di uno strumento fondamentale vincolante per i prossimi 10 anni, come il Piano Nazionale per l'Energia e il Clima (PNIEC), l'Italia prevede di ridurre i propri consumi energetici finali del 39,7% entro il 2030 attraverso il miglioramento delle prestazioni energetiche degli edifici. Il parco immobiliare del nostro Paese contribuisce al consumo energetico finale annuo per il 40 % circa e produce circa il 36% delle emissioni annuali di CO2. Inoltre, il 70% degli edifici è stato realizzato antecedentemente alla prima norma per il contenimento del consumo energetico che risale al 1976 (Legge n. 373/1976).
Presentato lo scorso 10 aprile, in occasione del FuoriSalone di Milano, alla serata organizzata da Eni, presso l'Orto Botanico di Brera, “CappottoMio” si avvale del contributo di Harley&Dikkinson, l'associazione dei Progettisti sistemici, delle Aziende applicatrici di tecnologie di risparmio energetico e dei gestori di soluzioni di efficienza energetica. Il servizio riduce le dispersioni termiche non solo attraverso l'isolamento termico degli edifici, ma si estende all'adeguamento energetico delle centrali termiche condominiali con la possibilità di usufruire dei vantaggi previsti dall'ecobonus come detrazioni fiscali fino al 75% dell'importo dei lavori e “sismabonus” fino all'85%, Il condominio potrà cedere al partner operativo di Eni tutte le detrazioni fiscali ottenibili e corrispondere, anche in forma rateizzata, l'importo rimanente a saldo della spesa totale, oltre alla possibilità di ottenere finanziamenti bancari per la parte eccedente il bonus fiscale, con mutui decennali al fine di consentire, con i risparmi ottenuti, la copertura dei costi.
Un servizio che per Alberto Chiarini, Amministratore Delegato di Eni gas e luce, si inserisce nell'obiettivo aziendale di diventare «sempre più un energy advisor che possa accompagnare il cliente a fare un uso più razionale ed efficiente dell'energia, per usarla meno e meglio». Per Unicredit, che ha aderito al servizio, “CappottoMio” rappresenta una occasione per valorizzare il patrimonio immobiliare nostrano ed una risposta concreta per famiglie ed imprese che potranno beneficiare di una offerta in grado di garantire, come ha affermato Remo Taricani, Co-CEO Commercial Banking Italy della Banca, «il massimo risparmio per il condominio e di soddisfare le esigenze di liquidità delle imprese».
Efficienza energetica condominiale che dal 15 aprile potrà essere migliorata grazie a “Smart&Efficient Buildings”, la Call for Innovation, di Eni gas e luce, realizzata in collaborazione con Digital Magics, il più importante incubatore di startup digitali “Made in Italy”, rivolta a Startup e PMI innovative che stanno sviluppando prodotti e servizi all'avanguardia nel settore dei condomini per rendere, anche grazie alla tecnologia digitale, gli edifici più efficienti, autonomi, sicuri e confortevoli per le persone che li abitano.
Fino al 19 maggio i partecipanti potranno proporre le proprie soluzioni sulla sezione Open Innovation del portale di Eni, inviando la propria candidatura per aree di interesse. I finalisti potranno entrare a far parte dell'ecosistema dell'innovazione di Eni ed avere l'opportunità di essere selezionati anche per potenziali collaborazioni e opportunità di business future. Maggiori dettagli sono disponibili sul portale di Eni gas e luce al link https://enigaseluce.com/open-innovation .


© RIPRODUZIONE RISERVATA