Il Fisco

SETTE GIORNI IN DUE MINUTI: la settimana del Quotidiano Condominio del Sole 24 Ore

di Glauco Bisso

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Niente 110% in condominio, se non c'è l'assenso di tutti, in assemblee certificate no Covid.
Questa la verità affermata, in due articoli davvero importanti, sul Quotidiano, questa settimana.

Nel primo si indica come evitare che il 110 sia un formidabile provvedimento che, solo in condominio, potrebbe non riuscire a nascere. Se c'è chi tace o è irreperibile, la somma delle quote individuali non fa il totale, e i lavori partono solo se gli altri condòmini prima anticipano, per chi tace e non acconsente, e poi recuperano negli anni, per via giudiziaria.

Nell'altro, di Corrado Sforza Fogliani , è chiarito che nel Decreto Semplificazioni, con il terzo dei millesimi si decidono solo gli interventi da 110% ma non come si trovano i quattrini. Restano fuori il finanziamento, la cessione o lo sconto in fattura e le anticipazioni bancarie che servono a poter pagare i lavori, almeno fino a quando il loro valore non raggiunge il livello del SAL del trenta per cento e si innesca il “sifone” che compensa il livello delle somme anticipate dalla banca, con la moneta fiscale ceduta dal singolo condòmino. Si scopre, insomma, che, in condominio, come in Europa, con l'unanimità o con le maggioranze iperqualificate, non si fa nulla.

E questo è tanto più probabile se la partecipazione in presenza all'assemblea, sarà giustamente richiesta da chi acquista gli importanti importi in moneta fiscale e deve avere la certezza di accordi contrattuali validi.La ripartenza della pandemia rischia di spazzare via anche questa possibilità, perché nessuno rischia la pelle per un'assemblea di condominio e neppure da la delega, se le conseguenze delle decisioni è l'esecuzione di lavori di entità mai prima visti prima e di cui si vuole conoscere ogni dettaglio. Per salvare il 110% basterebbe però poco.

Sarebbe sufficiente includere, nella conversione in legge del decreto semplificazioni, che ogni delibera, nel tempo della COVID, si possa adottare anche con l'assemblea organizzata a distanza, come già avviene per le associazioni, e che, solo per i lavori condominiali, sia l'assemblea e non il singolo, a poter decidere lo sconto o la cessione del credito fiscale. Gli altri articoli della settimana vanno letti perché non sono un viatico per la calura estiva ma lo strumento per ripartire davvero, malgrado il virus, tra meno di dieci giorni.

Quotidiano del Sole 24 Ore - Condominio: per risparmiare tempo, ed ottenere l'informazione critica, giornalistica, utile. Il vero aggiornamento è il proprio lavoro, svolto giorno dopo giorno, con la capacità di guardarsi da fuori. Quotidiano del Sole 24 Ore - Condominio offre al lettore questo punto di vista. A chi fa l'amministratore di condominio la consapevolezza che il suo ruolo è importante e che con il suo Quotidiano non è mai solo.

Per leggere gli articoli selezionati per voi nel corso di questa settimana cliccate qui e poi, una volta aperto il file, fate click sul titolo scelto.

Per abbonarsi al Quotidiano Condominio scrivere a servizio.abbonamenti@ilsole24ore.com o telefonare allo 0230300600.


© RIPRODUZIONE RISERVATA