Il Condominio

È viziata da eccesso di potere la delibera carente dei profili di revoca dell’amministratore condominiale

di Fulvio Pironti

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

La carenza informativa, e quindi l'impossibilità di verificare le ragioni che hanno condotto l'assemblea a revocare l'amministratore, rende annullabile la delibera per eccesso di potere. È il principio reso dalla sentenza del Tribunale di Tivoli, numero 1356, pubblicata il 7 ottobre 2021 . Cinque condòmini impugnavano dinnanzi alla curia tiburtina alcune delibere assembleari, tra cui quella avente ad oggetto la revoca dell'amministratore, chiedendone l'annullamento poiché ritenute viziate da eccesso di potere. Il condominio contrastava la domanda deducendo l'infondatezza...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?