Il Condominio

La delibera sull’installazione dei contatori dell’acqua individuali

di Rosario Dolce

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Nel nostro condominio, per il quale non abbiamo un amministratore (5 unità immobiliari, 4 condomini), abbiamo attualmente un unico contatore condominiale dell’acqua potabile. L’acqua potabile viene utilizzata oltre che nelle singole abitazioni anche per l’irrigazione del verde condominiale. In una recente assemblea straordinaria è stato votato il seguente punto all’Odg: Installazione contatori individuali acqua Dl 152 del 3 aprile 2006 e relativa ripartizione consumi. Io non ero presente in assemblea e mi domando se questo punto potrebbe essere approvato con 600 millesimi (io ne ho 400). In caso affermativo tutti i condòmini dovrebbero mettere i contatori individuali? Si tenga tra l’altro presente che per ogni appartamento non c’è un punto solo da cui origina la diramazione delle tubature dell’acqua potabile all’interno dell’appartamento, ma ce ne sono almeno due. In questo caso si mettono due contatori a sottrazione dentro ciascun appartamento? E poi, a chi è affidato il compito di conteggiare i consumi registrati in questi contatori visto che sono all’interno delle unità dei singolo condomini? E che garanzia c’è che non ci siano manomissioni? Questi contatori devono avere delle prerogative definite?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?