Il Condominio

Sette giorni in due minuti: la settimana del Quotidiano del Sole 24 Ore - Condominio

di Glauco Bisso

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

A volte ritornano. Sono i dubbi europei sulla cessione del credito fiscale. La Ragioneria delle stato, per motivare la mancata bollinatura che ha espunto dal maxi emendamento Sostegni l'ampliamento dei bonus, ha annunciato che Eurostat “cambiando avviso rispetto a precedenti orientamenti, ha sostenuto che la facoltà di cessione del credito comporta di fatto il superamento della capienza fiscale dei beneficiari e pertanto renderebbe il credito “pagabile”” e quindi da inserire tutto e subito nel debito pubblico e non alle future scadenze. “Tale situazione determina – prosegue la Ragioneria - un'assoluta incertezza sul trattamento contabile anche rispetto a recenti disposizioni normative che prevedono la cessione del credito….., il trattamento contabile potrebbe (con elevata probabilità) cambiare nel prossimo futuro, producendo effetti diversi da quelli stimati.”
Si ripresentano così le medesime obiezioni, che in epoca ante COVID avevano, per anni ristretto la possibilità di cessione del credito fiscale e di fatto bloccato l'applicazione dell'ecobonus.

In attesa del Decreto Semplificazioni di fine maggio, diventa così più difficile che si concretizzino a breve la proroga al 2023 e l'ampliamento dei bonus, invocati dalle associazioni di categoria, e questo malgrado l'appoggio, più o meno determinato, di tutti i partiti.Di conseguenza, appalti ancora in stand by, nelle assemblee di condominio, da sempre estranee alle decisioni di politica economica anche se, mai come ora, si percepisce come influiscano direttamente sul pianerottolo di casa. Nessuno deciderà, infatti, di firmare se non si ha certezza delle spese quasi a zero e di realizzare i lavori coi tempi necessari, senza perdere il beneficio fiscale che quasi neutralizza le spese.

La narrazione della realtà negli articoli della settimana confermano che la situazione é bloccata. Gli abusi edilizi non sanati fermano il 110% e scatenano liti. Occorre la Conformità edilizia «ammorbidita» per il superbonus. Spuntano nuovi accorgimenti operativi in tema di superbonus 110% dopo le ultime risposte dell'agenzia delle Entrate. Per l'ok al superbonus sussiste il vincolo assembleare anche se con quorum agevolato. Si è ad un bivio per gli edifici in versione eco di un unico proprietario. Niente sconto in fattura per il bonus mobili, prima annunciato e poi non approvato. Speranze e incertezze che si inseriscono nella complessità della vita in condominio.

Esaminata questa settimana la nullità della delibera che ripartisca le spese contrariamente alla legge e senza ok assembleare, gli aspetti tecnici della mediazione e negoziazione assistita, le regole della privacy per il revisore dei conti condominiale, gli accordi possibili tra acquirente e venditore per la ripartizione delle spese, quali conflitti siano risolvibili se si riconosce la personalità giuridica al condominio, quando i rivestimenti del parapetto e del balcone attengono al decoro e sono condominiali, casi particolari della ripartizione delle spese del tetto, dei lastrici solari e della copertura dei box, l'approvazione legittima di più rendiconti al tempo del COVID, le differenze tra le figure dell'amministratore giudiziario e fiduciario e quando l'amministratore prosegue in prorogatio.

E ancora che l'omesso invio del verbale non inficia la validità della delibera ma sposta il termine per l'impugnativa e che La sostituzione della caldaia non è innovazione e non la paga chi non è collegato all'impianto.

Per chi vive in affitto: Doppia proroga per lo stop agli sfratti. E il blocco prolungato degli sfratti all'esame della Consulta. Tra le buone notizie: soluzioni per case più sane dopo il Covid anche con il protocollo Well. Tutti vantaggi per il cappotto. Professione “cappottista”: come lo si diventa.

I modelli Enea per le comunità energetica. Ricariche elettriche individuali, non si paga più l'aumento di potenza del contatore. E il sondaggio conferma il salt..o culturale che il Covid ha imposto, se un anno fa nessuno voleva la tele assemblea e il sondaggio ora documenta che quasi tutti plaudono alla comodità di partecipare in videoconferenza.

uotidiano del Sole 24 Ore - Condominio: per risparmiare tempo, ed ottenere l'informazione critica, giornalistica, utile. Il vero aggiornamento è il proprio lavoro, svolto giorno dopo giorno, con la capacità di guardarsi da fuori. Quotidiano del Sole 24 Ore - Condominio offre al lettore questo punto di vista.

A chi fa l'amministratore di condominio la consapevolezza che il suo ruolo è importante e che con il suo Quotidiano non è mai solo.

Per leggere gli articoli selezionati per voi nel corso di questa settimana cliccate qui e poi, una volta aperto il file, fate click sul titolo scelto.

Per abbonarsi al Quotidiano Condominio scrivere a servizio.abbonamenti@ilsole24ore.com o telefonare allo 0230300600.


© RIPRODUZIONE RISERVATA