Il Condominio

Danni da allagamento, ne risponde l’inquilino in quanto «custode»

di Luana Tagliolini

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Il principio è stato applicato di recente ad una controversia che traeva origine da un allagamento intervenuto all'interno di una abitazione locata che aveva causato seri danneggiamenti alle strutture e al mobilio e verificatosi in un periodo in cui il conduttore era assente.
Il proprietario era prontamente intervenuto ed aveva sostituito un flessibile di un sanitario del bagno stante l'assenza di quest'ultimo.
Qualora la rottura avesse interessato tratto di tubature condominiali, l'amministratore sarebbe intervenuto ai sensi dell'articolo 1130 codice civile ed...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?