Gestione Affitti

Pnnr-affitti brevi: il ministro Garavaglia ha incontrato i vertici di Aigab, Associazione gestori affitti brevi

di Redazione

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Un incontro pianificato da tempo, che segue quello di maggio a Roma e si colloca nel solco di una continua interlocuzione istituzionale che Aigab-Associazione italiana affitti brevi (www.aigab.it) persegue fin dalla sua nascita esattamente un anno fa. Un incontro svoltosi a Rimini, in occasione del Ttg Travel Experience, la Fiera del Turismo che dedica diversi panel al settore extra-alberghiero ed in particolare agli affitti brevi gestiti da operatori professionali, un mercato che, fa sapere Aigab, “pesa” 10 miliardi in termini di valore complessivo e conta oltre 200mila immobili gestiti professionalmente.

La banca dati delle strutture ricettive
Ed il via libera da parte del ministro del Turismo all'istituzione della banca dati per le strutture ricettive è stato al centro dell'incontro, con i vertici di Aigab che hanno espresso la loro soddisfazione per un provvedimento atteso da tempo. «Usciamo dall'incontro rafforzati nella nostra certezza - fanno sapere Marco Celani e Francesco Zorgno, rispettivamente presidente e consigliere del direttivo Aigab - che la via maestra per operare nello short term sia la gestione professionale; abbiamo convenuto con il ministro che con l'introduzione della banca dati che incrocia annunci e codici chi opera in maniera opaca sarà automaticamente fuori mercato». Nell'ambito del faccia a faccia, Celani e Zorgno hanno consegnato al ministro Garavaglia una memoria con le richieste del settore, avanzate in riferimento alla gestione dei fondi dedicati al turismo nell'ambito del Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr).


© RIPRODUZIONE RISERVATA