Gestione Affitti

Campania, scade il 13 marzo il bando per la concessione dei contributi agli affitti

di Alberto Giordano

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Il bando prevede l'erogazione di contributi destinati al sostegno all'affitto.
Sono beneficiari tutti i cittadini residenti nella regione Campania. È prevista una procedura innovativa, sia perché la domanda deve essere inviata esclusivamente online sia perché gestita direttamente dalla Regione e non più dai singoli Comuni. Ciò consente di abbreviare i tempi di erogazione dei contributi.

Successivamente, la Regione provvederà a trasferire a ciascun Comune l'elenco degli aventi diritto al contributo per la verifica documentale dei requisiti dichiarati on-line e la materiale rogazione del contributo stesso.

Il contributo a fondo perduto massimo concedibile varia tra i 1.800 e i 2.000 euro, a seconda della fascia di reddito, ed è calcolato sulla base del rapporto tra canone di affitto annuo e Isee, anche se alcuni Comuni, al fine di soddisfare una platea più vasta di beneficiari, hanno deliberato una riduzione del contributo spettante.

Le domande possono essere inviate fino alle ore 23,59 del 13 marzo 2020.

È possibile compilare la domanda per l'accesso ai contributi sull'affitto per l'anno 2019, previsti dall'art. 11 della legge 431/1998, accedendo al sito bandofitti.regione.campania.it
Lo stanziamento, pari a 13.056.066,66 euro, viene ripartito, in esito alla procedura concorsuale, in quattro parti, in proporzione alle domande provenienti dai cittadini residenti nei Comuni e articolati nelle seguenti fasce:
- Comune di Napoli (circa 1 milione di abitanti);
- Comuni con popolazione superiore a 50.000 abitanti (circa 1,3 milioni abitanti);
- Comuni con popolazione compresa tra i 50.000 e i 20.000 abitanti (circa 1,5 milioni di abitanti);
- Comuni con popolazione inferiore ai 20.000 abitanti (circa 2,1 milioni abitanti).

Riferimenti: "Bando per la concessione dei contributi al canone di locazione di cui all'art. 11 della legge 431/1998 per l'annualità 2019", Decreto dirigenziale n. 9 del 31 gennaio 2020
(B.U. Regione Campania del 3 febbraio 2020)


© RIPRODUZIONE RISERVATA