Dalle Associazioni

Gli amministratori Anapi formati con l’alternanza scuola-lavoro

di Fiorella Barile

Formare giovani diplomati per agevolare il loro ingresso nel mondo del lavoro. A questo mira il corso per Amministratori di Condominio ANAPI presentato nei giorni scorsi all'Istituto d'Istruzione Superiore Euclide Caracciolo di Bari. Il seminario ha coinvolto tutti gli alunni delle quinte classi del corso CAT (Costruzioni, Ambiente e Territorio) all'interno delle iniziative del Progetto di Alternanza Scuola Lavoro, L. 107/2015. Il presidente nazionale ANAPI Vittorio Fusco ha illustrato le conoscenze, abilità e competenze che un amministratore di condominio deve possedere, anche per mezzo di casi di studio applicativi, per gestire al meglio quelle che sono le problematiche che governano la materia condominiale.
“Questo tipo di percorsi formativi - spiega il presidente nazionale ANAPI – Vittorio Fusco – sono importanti per i ragazzi che al termine dei loro studi scolastici si trovano nella difficile situazione di dover scegliere quale strada intraprendere. Dal confronto con loro durante il seminario infatti è emersa molta confusione e soprattutto la voglia di intraprendere una carriera sicura subito dopo il diploma. Diventare amministratore di condominio non è certo il posto fisso a cui molti ragazzi ancora oggi ambiscono ma è sicuramente una occasione importante di confronto da subito con il mondo del lavoro. Per questo i corsi che organizziamo riferiti agli istituti scolastici sono una opportunità in più, sono un primo approccio ad una carriera dinamica, difficile, ma anche piena di soddisfazioni come quella dell'amministratore di condominio”.
Il corso presentato da ANAPI si svolgerà all'interno dell'Istituto Euclide per 72 ore con cadenza bisettimanale, sarà svolto da docenti esperti della materia condominiale e riguarderà sia gli aspetti teorici sia quelli pratici della gestione dei condomini. Al termine del percorso formativo i ragazzi che avranno conseguito il diploma e che avranno compiuto 18 anni, ma anche i soggetti esterni, già in possesso di queste caratteristiche, potranno anche iscriversi all'associazione e ricevere quindi il supporto tecnico pratico e i servizi che ANAPI eroga quotidianamente a tutti i 4mila iscritti presenti sul territorio nazionale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA