Risparmio Energetico e Tecnologie

Rethink city per monitorare lo stato di fatto degli edifici

di Giovanni Pivetta

“Rethink City” è un’innovativo tool generato da iiSBE Italia e promosso
da Habitami Energy & Building Advisor, risultato dei progetti finanziati
dalla Comunità Europea: “Fasudir” con il 7° programma quadro di ricerca e
sviluppo e di “Newtrend” attraverso Horizon 2020.

Indispensabile per la pianificazione energetica strategica degli edifici pubblici.
“Rethink City” serve a monitorare lo stato di fatto di uno o più edifici, tra impianti e involucro edilizio, allo scopo di migliorare il comfort indoor, ottimizzare i costi di gestione e creare valore immobiliare spendibile nella messa a reddito e nella compravendita serve uno strumento efficace ed efficiente che risulti essere un concreto supporto decisionale integrato per la strategia di business.

“Rethink City” è il risultato di progetti europei ed è già validato attraverso molteplici test,
si alimenta di informazioni attraverso un set base di database e può essere personalizzato
con l'accesso ai GIS delle città, ai catasti degli impianti, ai tariffari locali/nazionali/aziendali o qualsivoglia informazione calibrata a raffinare e/o automatizzare ulteriormente le analisi.

Uno strumento semplice e immediato che con pochi input* consente di conoscere lo stato
di fatto di un edificio, un gruppo di edifici, un quartiere dalla propria scrivania e senza
la necessità di sopralluogo. Attraverso diagrammi e grafici si vedranno le inefficienze
sia dell'involucro che impiantistiche, con analisi su base oraria e strettamente correlate
con la centralina meteo più vicina all'edificio stesso.

L'analisi dell'edificio, con questi soli dati, si scosta da una diagnosi vera e propria
di un +/- 15%. L'analisi può essere raffinata con un secondo set di dati (es. tipo di tetto,
di impianti presenti, costi energetici da bolletta, comportamento degli utilizzatori...),
facendo scendere la forchetta di errore tra un +/- 10%.

“Rethink City” consente inoltre di produrre scenari di efficientamento degli edifici
comparandone i benefici di risparmio e i costi di realizzazione. Dando un ulteriore elemento di decisione in relazione alle strategie che possono essere messe in atto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA