Risparmio Energetico e Tecnologie

Acqua, arrivano i contatori a onde radio

di Antonello Guzzetti, Country Manager di QUNDIS in Italia

Negli anni passati si è parlato molto di contabilizzazione del calore e probabilmente troppo poco di contabilizzazione dell'acqua. Il D.P.C.M. del 4 Marzo 1996 impone l'obbligo di installazione dei contatori di acqua in ogni appartamento per un maggior risparmio idrico e una ripartizione più corretta dei consumi. Il D.L. n° 152 del 3 aprile 2006 allarga tale obbligo anche alle attività produttive terziarie. Ma ad oggi c'è ancora un’ingente fetta di utenza che non dispone di contatori dell'acqua, ignorando quanto questa installazione significhi in termini di risparmio economico, controllo per eventuali perdite, abusi e informazione costante.
Negli ultimi mesi, però, numerosi comuni in tutta Italia stanno portando avanti campagne di ammodernamento del parco contatori per efficientare il servizio idrico e rendere più semplici le operazioni di lettura dei tecnici o di autolettura da parte dell'utente.
Il punto è proprio questo, nel momento in cui si installano o si sostituiscono i propri contatori dell'acqua, il problema maggiore non è se installare quelli elettronici o meccanici, che garantiscono egualmente una misurazione affidabile del consumo di acqua calda e fredda della propria abitazione; ma installare assolutamente dispositivi contabili che consentano la lettura via radio.
Grazie alla tecnologia più recente, infatti, i contatori dell'acqua possono trasmettere via radio i valori di consumo rilevati nella propria abitazione, giungendo direttamente al proprio fornitore di servizi di misurazione. Questo porta ad un vantaggio immediato, ossia non è più necessario far entrare qualcuno fisicamente nella propria abitazione o farsi trovare in casa in un determinato orario per il conteggio dei costi.
La scelta legata all'installazione di un contatore elettronico o meccanico è, invece, legata a fattori differenti ed è discrezionale. Con i contatori dell'acqua elettronici, i valori di consumo annui vengono memorizzati in corrispondenza del giorno di riferimento e offrono più trasparenza per gli inquilini, che possono fisicamente controllare sul display dei singoli dispositivi i valori registrati. Dispongono, inoltre, della possibilità di impostare vari tipi di visualizzazione e offrono statistiche mensili con la possibilità di analizzare il comportamento dei consumi
Con i contatori dell'acqua meccanici, invece, la lettura deve avvenire il giorno di riferimento esatto, con la possibilità di leggere solamente la posizione numerica assoluta del contatore sul contatore a rulli. Di contro, risultano più economici per la prima installazione e possono comunque essere aggiornati con il modulo radio ausiliare.
Essenziale, infine, installare dispositivi conformi alla direttiva europea sull'efficienza energetica, la cosiddetta EED (2012/27/UE, articolo 7), che stabilisce le disposizioni da adottare, al fine di raggiungere nel 2020 un consumo energetico pari al 20% in meno rispetto alle proiezioni realizzate nel 2007 e che prevede, tra le altre disposizioni, che entro il 25 ottobre 2020 i contatori e i contabilizzatori di calore di nuova installazione debbano essere leggibili e controllabili da remoto.
In particolare, i contatori dell'acqua Q water 5.5 di QUNDIS sono conformi alla tecnologia MID e, grazie alla vasta gamma di modelli, si prestano particolarmente bene ad affrontare praticamente qualsiasi ambito di installazione. Una nuova funzione che li caratterizza è il riconoscimento integrato di eventuali perdite. Oltre ai contatori dell'acqua filettati, è ora anche disponibile una vasta gamma di modelli a capsula. Il sistema AMR garantisce un minimo di due letture al mese, la tecnologia walk-by S-mode una lettura al mese, mentre la tecnologia walk-by C-mode consente una lettura ogni volta che si è nei pressi del condominio. Gli operatori addetti alla misurazione del consumo di acqua calda e fredda, quindi, non sono più legati ad un lasso di tempo limitato. In questo modo si ottiene una maggiore libertà d'azione per la raccolta dei dati sui consumi energetici e per il conteggio delle spese accessorie. I contatori dell'acqua potranno essere utilizzati all'interno di qualsiasi impianto formato da componenti QUNDIS senza dover adattare gli hardware o i software delle componenti di rete, infatti l'integrazione con un eventuale sistema QUNDIS preesistente è immediato grazie all'architettura disegnata dall'azienda.


© RIPRODUZIONE RISERVATA