Risparmio Energetico e Tecnologie

I leader mondiali del green building al convegno WELLference


Sarà Rick Fedrizzi, guru statunitense della sostenibilità delle costruzioni a presentare per la prima volta in Italia alla platea di sviluppatori, gruppi immobiliari, investitori, fondi, costruttori, contractor, progettisti e stampa la nuova frontiera del rating immobiliare WELL™. "Il benessere delle persone sarà al centro dello sviluppo immobiliare del futuro".
L'evento, gratuito, è organizzato da AptaVitae, pioniere della diffusione del rating WELL™ in Italia.

Cos'è WELL™
WELL™è il primo protocollo che, tramite evidenze scientifiche e analisi di performance, certifica la qualità interna degli ambienti costruiti, aumentandone valore e rendita, e il suo influsso sullo status psico-fisico delle persone che li frequentano (uffici, residenze, scuole, ospedali, spazi commerciali e alberghi tanto per cominciare), incrementandone il benessere.
Frutto di un lavoro di ricerca di 6 anni a cura di team multidisciplinari (progettisti, medici, psicologi, nutrizionisti, antropologi, ricercatori presso la Medical School della Columbia University ecc.), il nuovo protocollo WELL™, oltre a richiamarsi ai crediti stringenti di altri standard – quali il LEED, con cui condivide i fondatori e l'ente terzo certificatore, il GBCI – Green Business Certification Inc.) – sposta l'attenzione dalle prestazioni dell'edificio al buon funzionamento dell'organismo umano. Una mission nuova e innovativa nel panorama internazionale del rating immobiliare, che sbarca in Italia per poi proseguire il tour mondiale.

La mission
Più alto è lo standard di vita degli occupanti, migliore è il livello di soddisfazione e benessere. E più alto è il valore dell'immobile.
Un wellbeing che, declinato in ambiti diversi, assume diversi significati e potenzialità.
Nei luoghi di lavoro, per esempio, si traduce in migliori performance e produttività lavorative (+21%), minori assenze (-37%, con relativi risparmi aziendali e previdenziali), un più alto indice di captazione di talenti, minor turnover di personale e competenze (25-65% in meno), un miglior clima aziendale. Gli studi riportati dallo IWBI evidenziano che negli USA i costi dovuti a stress da ambiente lavorativo arrivano a 300 miliardi di USD e salgono a 650 in Europa. Mentre il costo del ‘presenzialismo malato' è pari a 1.500 miliardi di USD all'anno negli USA (10 volte più dell'assenteismo).
Ma non solo. Ospedali e case di cura (maggior fiducia e motivazione in personale e degenti, tempi di guarigione più rapidi…), scuole (maggiore attenzione, creatività, migliore comprensione e crescita cognitiva da parte degli allievi…), abitazioni (benessere psico-fisico, minore conflittualità, vita più sana…), ospitalità (acclimatamento ospiti, ritmo fisiologico naturale, alimentazione più sana…), retail (prolungamento permanenza dei clienti, maggior soddisfazione e più acquisti…) sono tutti campi di applicazione e riscontro della certificazione WELL™.
WELL™, come il LEED, si muove su un doppio binario di traino e spinta al cambiamento del mercato, elevando gli standard prestazionali e dando indicazioni precise di qualità alla filiera del progetto. Il risultato, anche economicamente, è premiante: al benessere corrispondono minori costi diretti e indiretti. E una crescita del valore immobiliare.
"Il 66% degli sviluppatori immobiliari internazionali contattati – spiegano dal quartier generale di IWBI – fa ormai rientrare il benessere tra gli elementi di successo del mercato immobiliare, in stretta relazione con la crescita di valore e rendita dell'immobile. Anche gli affitti subiscono un'impennata e un'accelerazione".

Per partecipare clicca qui


© RIPRODUZIONE RISERVATA