Risparmio Energetico e Tecnologie

Per cittadini, imprese e PA un nuovo portale dedicato all'efficienza energetica degli edifici

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC


Cittadini, imprese e Pubbliche amministrazioni hanno a disposizione un nuovo portale web (portale4E ) dedicato all'efficienza energetica degli edifici esistenti.
Il portale, che nasce nell'ambito del progetto europeo Request2action, è stato realizzato dall' Unità tecnica Efficienza Energetica dell'ENEA con lo scopo di migliorare l'accesso e l'uso dei dati sull'efficienza del patrimonio edilizio per supportare proprietari, progettisti, operatori, investitori e pianificatori nelle decisioni relative al recupero energetico.

A chi si rivolge
Il portale si divide in tre sezioni dedicate rispettivamente a:
- cittadini, ai quali vengono fornite guide, buone pratiche e incentivi per migliorare l'efficienza e il comfort delle proprie abitazioni. Tra gli strumenti a disposizione: un vademecum sull'attestato di prestazione energetica e un test semplice e interattivo (4ECasa ) che permette a tutti di confrontare con pochi click i consumi della propria abitazione con quelli di un edificio di recente costruzione, con le medesime caratteristiche e ubicato nella stessa località, ma edificato con criteri di efficienza energetica. Il test suggerisce, inoltre, i passi da compiere per rendere l'abitazione più efficiente nel rispetto dell'ambiente;
- imprese e operatori, per i quali sono previste opportunità di formazione e aggiornamento professionale su energia, ambiente e sviluppo sostenibile, qualificazione, certificazione, prodotti, procedure e strumenti;
- Pubbliche amministrazioni, che hanno a disposizione - oltre a guide e buone pratiche per la pianificazione e l'attuazione delle politiche energetiche nel settore edilizio - anche il sistema DIPENDE (Database Integrato per la Pianificazione ENergetica dei distretti edilizi), che permette di conoscere e visualizzare facilmente dati relativi al patrimonio edilizio residenziale e che può facilitare l'individuazione delle aree con priorità di intervento e la definizione di politiche e programmi di miglioramento dell'efficienza energetica sul proprio territorio come per esempio: certificazione e diagnosi energetica; penetrazione di tecnologie di efficienza energetica negli edifici; integrazione di tecnologie di produzione di energia da fonti rinnovabili; sviluppo del mercato di prodotti e sistemi per l'edilizia; investimento nel recupero edilizio o in altre politiche abitative.

Il Network 4E
All'iniziativa hanno collaborato: FINCO (Federazione che riunisce 38 Associazioni di Categoria che rappresentano Il mondo delle industrie dei prodotti, servizi, impianti ed opere specialistiche per le costruzioni e la manutenzione), CNPI (Consiglio nazionale dei periti industriali), ANDIL (Associazione nazionale degli industriali dei laterizi), l'istituto di ricerca ZEPHIR (certificatore internazionale Passivhaus) e ACER (Azienda Casa Emilia Romagna di Reggio Emilia).


© RIPRODUZIONE RISERVATA