Risparmio Energetico e Tecnologie

Incentivi per eco-impianti, da oggi le domande

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC


E' entrato oggi in vigore il decreto interministeriale 16 febbraio 2016 relativo al nuovo Conto termico che mette a disposizione di Pubbliche amministrazioni, imprese e famiglie incentivi per 900 milioni di euro all'anno per installare impianti domestici che producono energia termica da fonti rinnovabili.
Il CT 2.0, rispetto al precedente, prevede incentivi più alti:
- fino al 65% della spesa sostenuta per gli "Edifici a energia quasi zero" (nZEB);
- fino al 40% per gli interventi di isolamento di muri e coperture, per la sostituzione di chiusure finestrate, per l'installazione di schermature solari, l'illuminazione di interni, le tecnologie di building automation, le caldaie a condensazione;
- fino al 50% per gli interventi di isolamento termico nelle zone climatiche E/F e fino al 55% nel caso di isolamento termico e sostituzione delle chiusure finestrate, se abbinati ad altro impianto (caldaia a condensazione, pompe di calore, solare termico ecc.);
- anche fino al 65% per pompe di calore, caldaie e apparecchi a biomassa, sistemi ibridi a pompe di calore e impianti solari termici;
- il 100% delle spese per la diagnosi energetica e per l'attestato di prestazione energetica (APE) per le PA (e le ESCO che operano per loro conto) e il 50% per i soggetti privati, con le cooperative di abitanti e le cooperative sociali.
I soggetti privati possono richiedere gli incentivi per la sostituzione di impianti esistenti con generatori alimentati a fonti rinnovabili (pompe di calore, per climatizzazione anche combinata per acqua calda sanitaria; caldaie, stufe e termocamini a biomassa; sistemi ibridi a pompe di calore) e per l'installazione di impianti solari termici anche abbinati a tecnologia solar cooling per la produzione di freddo e possono farlo solo attraverso l'accesso diretto tramite il nuovo Portaletermico, operativo da oggi. La scheda-domanda deve essere presentata entro 60 giorni dal termine dei lavori e secondo le istruzioni specificate nelle regole applicative.
Con l'entrata in vigore del nuovo Conto termico, non è più possibile inviare richieste di incentivo con le funzionalità legate al precedente Conto termico (Dm 28 dicembre 2012).

Scarica la guida all'utilizzo dell'applicazione web Portaltermico.


© RIPRODUZIONE RISERVATA