Risparmio Energetico e Tecnologie

In Valle D'Aosta mutui agevolati per l'efficienza energetica negli edifici

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC


Con la delib. Giunta reg. n. 489/2016 la regione Valle d'Aosta ha approvato il primo avviso pubblico - previsto dalla legge europea regionale 2015 - che disciplina la concessione di mutui per la realizzazione di interventi di trasformazione edilizia e impiantistica nel settore dell'edilizia residenziale, anche mediante l'eventuale utilizzo di fonti energetiche rinnovabili, che comportino un miglioramento dell'efficienza energetica.
I mutui saranno concessi per una spesa compresa tra un minimo di 10 mila euro e un massimo di 40 mila euro e nella misura massima del 100% della spesa ammissibile, con un interesse annuo fisso e pari all’1%.

I soggetti beneficiari
Possono beneficiare del mutuo i soggetti privati:
- proprietari e/o comproprietari dell'edificio oggetto di intervento;
- proprietari e/o comproprietari in regime di condominio dell'edificio oggetto di intervento;
- titolari di altro diritto reale sugli edifici oggetto di intervento, purché legittimati all'esecuzione dell'opera;
- condomini rappresentati dall'amministratore condominiale regolarmente nominato e appositamente autorizzato dall'assemblea dei condomini dell'edificio oggetto di intervento.
Non possono beneficiare del mutuo le multiproprietà.

Gli interventi finanziabili
Sono finanziabili gli interventi effettuati su edifici esistenti, ubicati nel territorio regionale e ricadenti nel settore dell'edilizia residenziale. Gli interventi possono riguardare l'intero edificio o una porzione dello stesso, costituita da una o più unità immobiliari; gli interventi sulle parti comuni degli edifici sono assimilati a interventi sull'intero edificio.

Le spese ammissibili
Sono ammissibili esclusivamente le spese che si riferiscono agli interventi di efficienza energetica, in particolare:
1. le prestazioni professionali, nel limite massimo del 20% della spesa ammissibile totale e comunque fino a un massimo di 40 mila euro, relative a: diagnosi energetica, relazione tecnica, documentazione progettuale, piano di sicurezza e coordinamento, direzione lavori, collaudo, certificazione energetica;
2. le seguenti tipologie di intervento:
- installazione di impianti di climatizzazione invernale ed estiva, di ventilazione e di produzione di acqua calda;
- interventi sull'involucro opaco, comprensivi delle opere provvisionali ed accessorie;
- interventi sui serramenti quali porte, finestre e vetrine, anche se non apribili, comprensive di infissi e di eventuali sistemi di schermatura solare integrati nell'infisso stesso;
- interventi che comportino la riduzione dell'irraggiamento solare negli ambienti interni
nel periodo estivo;
- installazione di impianti di produzione di energia elettrica alimentati da fonti energetiche rinnovabili;
- installazione e sostituzione di sistemi per l'illuminazione d'interni e delle pertinenze esterne con sistemi efficienti di illuminazione;
- installazione di tecnologie di gestione e controllo automatico (building automation) degli impianti termici ed elettrici.

Leggi lasintesi dell’avviso pubblico


© RIPRODUZIONE RISERVATA