Risparmio Energetico e Tecnologie

Climatizzazione degli edifici, dal CTI la serie nazionale UNI 10349

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC


E' stata pubblicata dal CTI (Comitato Termotecnico Italiano) la serie nazionale UNI 10349 sui dati climatici relativi al riscaldamento e raffrescamento degli edifici.
Il documento si divide in tre parti:
- la UNI 10349-1 che riguarda le medie mensili per la valutazione della prestazione termo-energetica dell'edificio e i metodi per ripartire l'irradianza solare nella frazione diretta e diffusa e per calcolare l'irradianza solare su di una superficie inclinata. La norma fornisce, per il territorio italiano, i dati climatici convenzionali necessari per la verifica delle prestazioni energetiche e termoigrometriche degli edifici, inclusi gli impianti tecnici per la climatizzazione estiva e invernale ad essi asserviti. La norma fornisce, inoltre, metodi di calcolo per ripartire l'irradianza solare oraria nella frazione diretta e diffusa e calcolare l'energia raggiante ricevuta da una superficie fissa comunque inclinata e orientata;
- il rapporto tecnico UNI/TR 10349-2 che riguarda i dati di progetto. Il rapporto tecnico fornisce, per il territorio italiano, i dati climatici convenzionali necessari per la progettazione delle prestazioni energetiche e termoigrometriche degli edifici, inclusi gli impianti tecnici per la climatizzazione estiva ed invernale ad essi asserviti. I dati di progetto contenuti nel rapporto tecnico sono rappresentativi delle condizioni climatiche limite, da utilizzare per il dimensionamento degli impianti tecnici per la climatizzazione estiva e invernale e per valutare il rischio di surriscaldamento estivo;
- infine, la UNI 10349-3 sulle differenze di temperatura cumulate (gradi giorno) e altri indici sintetici.La norma fornisce metodi di calcolo e prospetti di sintesi relativi a indici sintetici da utilizzarsi per la descrizione climatica del territorio. La Parte 3 completa la UNI EN ISO 15927-6 fornendo la metodologia di calcolo per la determinazione, sia nella stagione di raffrescamento, sia nella stagione di riscaldamento degli edifici, dei gradi giorno, delle differenze cumulate di umidità massica, della radiazione solare cumulata su piano orizzontale e dell'indice sintetico di severità climatico del territorio. Gli indici possono anche essere utilizzati per una prima verifica di massima degli impianti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA