Risparmio Energetico e Tecnologie

Occorre rinnovare il sistema dei «certificati bianchi» per il risparmio energetico

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

In seguito all'entrata in vigore del Dlgs 102/2014 di attuazione della direttiva 2012/27/UE sull'efficienza energetica, la Commissione Europea ha aperto una procedura d'infrazione per incompleto recepimento della direttiva.
Successivamente il Governo ha approvato uno schema di decreto legislativo contenente disposizioni integrative al Dlgs 102/2014 finalizzato ad archiviare la procedura.
Lo schema di decreto è sottoposto a parere parlamentare e, proprio in questi giorni, è all'esame della Commissione Industria del Senato, dopo che le Commissioni della Camera hanno espresso parere favorevole.
Secondo Renovate Italy le integrazioni contenute nello schema di decreto hanno un approccio alle censure della Commissione Europea eccessivamente formale e, nella sostanza, hanno scarsa possibilità d fornire un concreto impulso per la realizzazione di attività capaci di migliorare l'efficienza energetica nel nostro Paese.
In sostanza, Renovate Italy ritiene che restino sostanzialmente non affrontati gli ostacoli che si oppongono alla realizzazione degli investimenti - soprattutto nel settore civile - e che si stia perdendo un'occasione per dotare finalmente il Paese degli strumenti per affrontare in modo adeguato il grande spreco di risorse che caratterizza il nostro patrimonio immobiliare.
Renovate Italy ha predisposto un documento di osservazioni e di proposte di modifica del decreto (cliccare qui: http://renovate-italy.org/2015/10/30/osservazioni-allo-schema-di-decreto-integrativo-del-d-lgs-1022014/ )


© RIPRODUZIONE RISERVATA