Risparmio Energetico e Tecnologie

Impianti termici centralizzati: cambiano le regole sui contabilizzatori di calore

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Problemi in vista sui contabilizzatori: la commissione tecnica CTI – Comitato termotecnico Italiano - ha pubblicato la nuova edizione della norma UNI 10200:2015 recante "Impianti termici centralizzati di climatizzazione invernale e produzione di acqua calda sanitaria - Criteri di ripartizione delle spese di climatizzazione invernale ed acqua calda sanitaria". Uno degli effetti sarà, per gli utenti, la non obbligatorietà di fissare i criteri dei ripartitori con conseguente minore trasparenza nella lettura dei consumi.
La norma, che ritira e sostituisce la UNI 10200:2013, stabilisce i principi per l'equa ripartizione delle spese di climatizzazione invernale e acqua calda sanitaria e si applica agli edifici di tipo condominiale dotati di impianti termici centralizzati, provvisti o meno di dispositivi per la contabilizzazione dell'energia termica. L'aggiornamento si è reso necessario anche alla luce del fatto che la norma è citata in modo prescrittivo nel Dlgs 102/2014. Ma le polemiche sui minori requisiti richiesti, che potrebbero avere delle ripercussioni sul contenzioso.


© RIPRODUZIONE RISERVATA