Imprese e Professioni Tecniche

Condomìni più sicuri, ingegneri e architetti scendono in piazza

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC


Favorire e promuovere la cultura della prevenzione sismica e un concreto miglioramento delle condizioni di sicurezza del patrimonio immobiliare del nostro Paese. E' questo l'obiettivo della prima "Giornata nazionale della prevenzione sismica", l'iniziativa promossa da Fondazione Inarcassa, Consiglio Nazionale degli Ingegneri, Consiglio Nazionale Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, con il patrocinio di Inarcassa e dei Ministeri del Lavoro e della Giustizia, che si terrà domenica 30 settembre.
In 500 piazze d'Italia (dettagli su prevenzionesismica.it ), presso punti informativi allestiti per l'occasione, scenderanno in campo migliaia di ingegneri e architetti per dare a cittadini e amministratori di condominio ogni informazione utile per la sicurezza della casa e su come utilizzare le agevolazioni fiscali oggi a disposizione per il miglioramento della sicurezza delle abitazioni (detraibili fino al 2021 le spese di ristrutturazione sismica degli edifici, con aliquote dal 50 al 70% sugli edifici singoli, fino all'85% sulle parti comuni dei condomini). Sarà inoltre possibile prenotare, sia nelle piazze sia sul sito giornataprevenzionesismica.it , visite gratuite tecnico informative presso case private e condomini, che si svolgeranno a novembre, mese della prevenzione attiva "Diamoci una scossa". In questa occasione i professionisti, esperti di rischio sismico e appositamente informati, forniranno una prima stima visiva di cosa si possa fare e quanto si possa spendere per effettuare interventi antisismici sullo specifico immobile.
La prima edizione della "Giornata Nazionale della Prevenzione Sismica" è organizzata con il contributo e la partecipazione del Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici, il Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri, la Conferenza dei Rettori delle Università Italiane (CRUI) e la Rete dei Laboratori Universitari di Ingegneria Sismica (ReLuis).


© RIPRODUZIONE RISERVATA