Imprese e Professioni Tecniche

Definiti requisiti precisi per i posatori di cappotti termici

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

Anche gli edifici possono avere il "cappotto": esiste un tecnico specializzato, e sempre più competente, per realizzarlo a regola d'arte.
E' infatti entrata in vigore, il 21 giugno, la norma UNI 11716:2018 "Attività professionali non regolamentate - Figure professionali che eseguono la posa dei sistemi compositi di isolamento termico per esterno (ETICS) - Requisiti di conoscenza, abilità e competenza", che definisce i requisiti relativi all'attività professionale dell'installatore di cappotti termici che, se ben ideati, consentono di migliorare la prestazione energetica dell'edificio e le condizioni di comfort abitativo, oltre ad assicurare un risparmio sui consumi.
Questi requisiti sono specificati, a partire dai compiti e attività specifiche identificate, in termini di conoscenza, abilità e competenza in conformità al Quadro europeo delle qualifiche (European Qualifications Framework- EQF) e sono espressi in maniera tale da agevolare e contribuire a rendere omogenei, per quanto possibile, i processi di valutazione e convalida dei risultati dell'apprendimento. Infatti, la certificazione delle persone in conformità alla EN ISO/IEC 17024 è un processo di valutazione e convalida.
Nel documento viene riportato il livello dell'attività professionale in conformità a quanto previsto dall'EQF e vengono definiti due livelli distinti:
- installatore base di sistemi ETICS;
- installatore caposquadra.
Vengono, inoltre, citati i seguenti riferimenti normativi:
•UNl/TR 11715:2018 "Isolanti termici per l'edilizia - Progettazione e messa in opera dei sistemi isolanti termici per l'esterno (ETICS)";
•UNI 11704:2018 "Attività professionali non regolamentate - Pittore edile – Requisiti di conoscenza, abilità e competenza".
La norma UNI /TR 11715:2018, entrata in vigore sempre il 21 giugno, riguarda la posa in opera di rivestimenti termoisolanti del tipo a cappotto o ETICS, realizzati su superfici verticali o sub-orizzontali, cioè orizzontali o inclinate rivolte verso il basso, in edifici nuovi o esistenti. L'applicazione di questa norma è consigliata per i materiali che fanno parte di un sistema ETICS certificato secondo normativa o dotati di idoneità per l'uso nei sistemi ETICS. I supporti previsti sono in muratura, in calcestruzzo armato, in legno e in lastre su struttura leggera.


© RIPRODUZIONE RISERVATA