Imprese e Professioni Tecniche

Rilevatori di fumo con modulo radio


Allarme incendi, il rilevatore di fumo Qundis funziona anche in remoto. Qundis ha presentato il nuovo Q smoke 5.5 R, la nuova generazione di rilevatori di fumo in linea con il regolamento europeo DIN 14676. La particolarità è la presenza di un modulo radio integrato che consente il monitoraggio dello stato del dispositivo da remoto. Il modulo radio (in c-mode o s-mode) consente di verificare lo stato del rilevatore in qualsiasi momento e da qualsiasi postazione mediante i collaudati sistemi Q AMR (Automatic Meter Reading) e Q walk-by (il sistema di lettura mobile dei dati).
Si tratta di un rilevatore di fumo provvisto di batteria fissa con durata di dieci anni e segnale acustico di avvertimento. Il dispositivo esegue l'automonitoraggio e non richiede neanche una prova manuale annuale: questo semplifica i processi e consente di risparmiare. I clienti potranno quindi trasferire i dati sul sistema di assistenza in uso in modo semplice e pratico.
«Non c'è bisogno di una regolamentazione stringente per dotarsi di un rilevatore di fumo, perché prima ancora della normativa arriva il buon senso – ha commentato Antonello Guzzetti, Country Manager di QUNDIS in Italia – Grazie al monitoraggio da remoto, è possibile essere sempre aggiornati sulle condizioni del dispositivo e di conseguenza si semplificano i processi di manutenzione e si risparmia sui costi».
Altre info su www.qundis.it


© RIPRODUZIONE RISERVATA