Imprese e Professioni Tecniche

Anaci chiarisce: «Mai detto che i contabilizzatori siano competenza degli elettricisti»

A parziale rettifica della notizia pubblicata sul Quotidiano del Condominio del 16 giugno (cliccare qui per leggerla ), deve essere riportato il chiarimento della segreteria nazionale dell’Anaci in relazione a quanto dichiarato dal ministero dello Sviluppo in risposta a un quesito di Cna Installazione Impianti. Nel testo ministeriale, infatti, veniva illustrata quella che sembrava essere la posizione ufficiale del Centro Studi dell’associazione sulla competenza degli elettricisti a intervenire per installare i contabilizzatori di calore. (si legga qui il testo del ministero ). Si trattava invece di un equivoco, determinato dalla mancata verifica della fonte originaria, di cui ci scusiamo con l’Anaci.
«Preme segnalare - si legge nella precisazione inviata da Andrea Finizio - che non esiste alcun parere del Centro Studi Nazionale dell'ANACI in riferimento al quesito formulato da CNA al Ministero dello Sviluppo Economico. Il tutto ha tratto origine da una riflessione personale non effettuata dal Direttore del CSN, ed inviata in via riservata ad un amministratore. Quest'ultimo ha impropriamente attributo il documento al Direttore del Centro Studi ANACI e ha dato diffusione pubblica ad un documento riservato».
Il ministero dello Sviluppo, quindi, ha ripreso una affermazione di Cna evidentemente non verificata, contenente una posizione personale completamente smentita da Anaci.
Risulta confermata, invece, la posizione del ministero dello Sviluppo sulla competenza dei termotecnici a operare gli interventi: «L'attività di installazione e delle connesse valvole termostatiche (…) deve considerarsi rientrante nelle attività di installazione dell'impianto di riscaldamento».


© RIPRODUZIONE RISERVATA