Imprese e Professioni Tecniche

Aggiornamenti catastali: disponile la nuova versione del software Docfa

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC


E' stata rilasciata, dall'Agenzia delle entrate, la nuova versione del software Docfa per la compilazione del modello di "Accertamento della proprietà immobiliare urbana", modello con il quale si possono presentare al catasto dichiarazioni di fabbricato urbano o nuova costruzione (accatastamento), dichiarazioni di variazione e di unità afferenti ad enti urbani.
La nuova versione 4.00.3, in particolare, prevede una nuova tipologia di documento di variazione per la rideterminazione, ai sensi dell'art. 1, comma 22, della legge 208 del 28 dicembre 2015 (legge di Stabilità 2016), della rendita catastale delle unità immobiliari urbane a destinazione speciale e particolare già censite nelle categorie catastali dei gruppi D e E. Per tali unità immobiliari è previsto, altresì, un nuovo campo informativo relativo alla specifica destinazione d'uso dell'immobile. Viene introdotta, inoltre, la definizione e correlazione alle unità immobiliari urbane delle relative entità tipologiche.
Fino alla fine di marzo 2016 il professionista potrà utilizzare, in via transitoria, anche la versione precedente del software (4.00.2), con la sola eccezione delle dichiarazioni di variazione rese ai sensi dell'art. 1, comma 21, della legge 28 dicembre 2015 (c.d. svuota impianti), per le quali si dovrà, invece, utilizzare esclusivamente la nuova versione 4.00.3
A partire dal mese di aprile 2016 si dovrà utilizzare, in modo tassativo, solo il nuovo software Docfa 4.00.3, in quanto l'utilizzo del precedente non consentirà la predisposizione di documenti idonei all'accettazione presso gli Uffici Provinciali – Territorio.

Leggi le Istruzioni operative nelle quali sono descritte dettagliatamente le innovazioni previste per la redazione degli atti di aggiornamento con la nuova versione Docfa 4.00.3.


© RIPRODUZIONE RISERVATA