Imprese e Professioni Tecniche

Detrazione del 25% dai costi di costruzione e frazionamento

di Vincenzo Petrone

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Ho presentato in Comune un'istanza per ottenere l'autorizzazione edilizia per frazionamento di unità immobiliare. L'Ufficio tecnico approva il progetto e mi chiede un prospetto per la determinazione del costo di costruzione, presentando un computo metrico con tutti gli interventi da eseguire, con i prezzi stabiliti dal Prezzario dei Lavori Pubblici della Regione Sicilia. L'Ente stabilisce che l'importo del costo di costruzione è pari al 5% dell'importo complessivo dei lavori. All'importo complessivo dei lavori non bisogna detrarre l'incidenza degli oneri “medi” per la sicurezza, nonché le spese generali e l'utile d'impresa nella misura complessiva del 25,00%?

Da L'Esperto Risponde

La legge 164 dell'11 novembre 2014 ha modificato l'articolo 3 del Dpr 380/2011, comma 1b, “interventi di manutenzione straordinaria”, attestando che nel caso di lavori di manutenzione straordinaria che comportino il frazionamento di unità immobiliari non è più necessario il permesso di costruire/Dia/SCIA, ma basta una Comunicazione di Inizio Lavori di conseguenza l'intervento è “gratuito” se viene mantenuta l'originaria destinazione d'uso dell'immobile.


© RIPRODUZIONE RISERVATA