Imprese e Professioni Tecniche

Tar Lazio: il Comune non può fermare i lavori trascorsi 30 giorni dalla Scia

Alessandro Arona

Il potere dell'amministrazione pubblica di fermare l'attività edilizia soggetta a Scia (segnalazione certificata di inizio attività), «in caso di accertata carenza dei requisiti e dei presupposti» (che la legge pone alla base dell'avvio autocertificato dell'attività), deve essere esercitato tassativamente entro i 30 giorni di cui all'articolo 19 comma 6-bis della legge 241/1990 (aggiornata). L'intervento tardivo, invece, un provvedimento di blocco dei lavori emanato dal Comune dopo i 30 giorni, è illegittimo per violazione di legge ed eccesso di potere.

Il...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?