Il Fisco

«Prima casa», rettifica Iva possibile entro un anno

Marco Zandonà

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Nel dicembre 2014 sono cominciati i lavori di costruzione di una casa unifamiliare da me direttamente appaltata a un'impresa edile. Nello stesso Comune posseggo un appartamento "prima casa". Finora l'impresa ha emesso fatture con Iva a 10%; ma adesso - come prescritto dalla legge 208/2015 - posso chiedere la fatturazione Iva al 4% e richiedere indietro l'imposta versata in più, a patto di rivendere l'attuale "prima casa" entro 12 mesi dalla fine dei lavori. L'impresa sostiene che può restituirmi la differenza tra l'Iva versata al 10% e quella al 4% solo per l'anno 2016. È corretto o dovrebbe restituirmi anche la differenza relativa al 2015?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?