Il Fisco

La residenza trasferita non incide sul 50%

Marco Zandonà

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Nel 2015 ho acquistato un appartamento, che ho adibito a residenza come "prima casa", pagando, quindi, la tassa di registro agevolata (2 per cento). Ho effettuato lavori di ristrutturazione, che ho ultimato nel 2016. Ho fruito dell'Iva al 10% per i lavori e, ora, sto fruendo della detrazione del 50 per cento. Adesso ho intenzione di spostare la mia residenza da quell'appartamento, per adibirlo a casa vacanze, e di stabilirla in un altro appartamento (come prima abitazione) che si trova in un altro comune.Vorrei sapere se potrò continuare a fruire della detrazione Irpef del 50% sul costo dei lavori fatti nell’appartamento acquistato nel 2015.

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?