Il Fisco

Confedilizia segnala il nuovo obbligo di comunicazione per gli amministratori

Entro il 28 febbraio 2017, gli amministratori di condominio dovranno inviare all'Agenzia delle entrate, per via telematica, una comunicazione contenente i dati relativi alle spese sostenute nel 2016 dal condominio con riferimento agli interventi di recupero del patrimonio edilizio e di riqualificazione energetica effettuati sulle parti comuni di edifici residenziali nonché con riferimento all'acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici per l'arredo delle parti comuni dell'immobile oggetto di ristrutturazione. Nella comunicazione dovranno essere indicate le quote di spesa imputate ai singoli condòmini.
Lo segnala Confedilizia, facendo presente che tale nuovo adempimento – finalizzato all'elaborazione delle dichiarazioni precompilate – è previsto dal decreto del 1° dicembre 2016 del Ministero dell'economia e delle finanze, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale di ieri (per il testo cliccare qui ).
Per quanto concerne le modalità tecniche per inviare la comunicazione in questione (che dovrà effettuarsi entro il 28 febbraio di ogni anno con riferimento alle spese sostenute nel corso dell'anno precedente), si dovrà attendere un apposito provvedimento del direttore dell'Agenzia delle entrate.


© RIPRODUZIONE RISERVATA