Il Fisco

Bonifici per ristrutturazione non riconosciuti dalle Entrate

di Laura Ambrosi

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Nel 2010, dopo aver acquistato una casa, l'abbiamo ristrutturata e risanata energicamente effettuando i versamenti così come disposto dalle norme in vigore appoggiandomi ad una delle banche online più conosciute in Europa. A fine 2013 sopraggiunge una lettera dell'Agenzia delle Entrate (AE) nella quale mi si chiede la verifica dei pagamenti effettuati. Nonostante dimostri di aver effettuato i bonifici secondo le disposizioni di legge l'agenzia conferma l'intimazione di pagamento motivandolo col fatto che “i pagamenti non risultano a sistema dell'anagrafe tributaria, condizione necessaria per poter fruire della detrazione”. La banca dichiara di aver effettuato le comunicazioni, l'AE dice di non averle e nel frattempo mi trovo con una lettera di Equitalia. Non comprendo come posso io essere responsabile delle comunicazioni che la banca avrebbe dovuto fare all'anagrafe? può l'AE non accettare copia delle quietanze di versamento con cui dimostro l'inerenza della spesa?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?