Il Fisco

Niente bonus del 50% per l'edificio in categoria F/3

Marco Zandonà

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Per effettuare il frazionamento di un immobile abitativo, originariamente accatastato in categoria A/3, e per il quale è stato concesso un permesso di ristrutturazione e ampliamento, è stato effettuato il suo accatastamento, all'apertura dei lavori, in categoria F/3. L'immobile è stato, quindi, successivamente ceduto, sempre in categoria F/3. È possibile, per i nuovi proprietari, fruire dell'agevolazione del 50% limitatamente ai lavori di ristrutturazione, dato che, comunque, l'unico modo per ottenere il frazionamento, come mi conferma l'architetto, è l'accatastamento in F/3?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?