Il Fisco

Il cambio di classamento catastale deve essere motivato

di Antonino Porracciolo

È nullo per difetto di motivazione l’atto con cui l'agenzia del Territorio (oggi agenzia delle Entrate) modifica il classamento di un immobile senza indicare in maniera specifica le ragioni della rettifica. Lo ricorda la Ctp Cosenza (presidente Gaetani, relatore Lento) nella sentenza 4850/2/2015, depositata lo scorso 22 settembre.

La controversia scaturisce da un avviso di accertamento, con cui l’allora agenzia del Territorio variava il classamento di un immobile. Secondo il ricorrente, la modifica era inammissibile per...

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?