Il Fisco

Imposte e mancato pagamento dei canoni

di Cristina Odorizzi

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Il 1° marzo 2014 ho affittato un appartamento con regolare contratto quadriennale d'affitto in maniera telematica. L'inquilino mi ha pagato l'affitto per 5 mesi, poi a luglio ha interrotto i pagamenti. A dicembre ho affidato ad un legale le pratiche per lo sfratto ma, l'udienza ci sarà solo Il 21/4/15 .
Ieri ho ricevuto un sms dal mio inquilino che mi comunica che non abita più li e che entro qualche giorno libererà la casa da persone e cose. Ora io non so come devo comportarmi per il fatto che la disdetta lui non l'ha fatta con raccomandata ed io dovrei pagare il rinnovo della tassa di registrazione entro il 31/03/2015 e il mese di aprile, ammesso che mi riconsegni le chiavi dovrei pagare nuovamente la tassa per la risoluzione anticipata del contratto. Posso quindi pagare entro fine mese solo la tassa per la risoluzione anticipata e non quella per la tassa di rinnovo? E per il pagamento devo seguire procedure particolari visto che avevo registrato telematicamente il contratto?

Da L'Esperto Risponde

Dal quesito non è chiaro se il proprietario abbia già provveduto a recedere dal contratto per inadempienza del conduttore e quindi se in tale modo il contratto sia risolto o se lo stesso sia ancora in essere.
Quindi allo stato attuale se il contratto è ancora in essere in quanto non disdettato da alcuna delle parti è sicuramente necessario procedere a pagare l'imposta di registro per il rinnovo annuale.
Se invece il contratto viene validamente disdettato dal proprietario entro il termine di scadenza annuale è sufficiente procedere al pagamento dell'imposta di registro per risoluzione anticipata e nulla versare per il rinnovo. Se invece la disdetta interviene oltre tale termine è necessario versare ugualmente l'imposta sul rinnovo.
Se il contratto è stato originariamente registrato in via telematica non è necessario procedere con tale modalità anche per eventi quali la risoluzione: si puo' effettuare la registrazione anche recandosi presso l'Agenzia delle Entrate ufficio locale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA