Il Fisco

PRIMA CASA, COME SANARE UN BONUS «DOPPIO»

LA DOMANDA
Nel 2012 ho acquistato, fruendo delle agevolazioni previste dalla legge 549/1995, un alloggio nel mio paese di residenza, senza ricordare che nel 1997 tali agevolazioni erano già state applicate per l'acquisto di un altro immobile a Torino. Come regolarizzare tale situazione? Quali le conseguenze in termini di sanzioni, interessi eccetera?

Se sono passati tre anni dall'acquisto e da quando è stata trasferita le residenza nel Comune ove è ubicato l'immobile, l'azione del fisco si è prescritta.In caso contrario, il lettore rischia di dover pagare la differenza di imposta tra prima e seconda casa, oltre al 30% di sanzione e agli interessi di mora.In tal caso si suggerisce di verificare - con la sede dell'agenzia delle Entrate presso cui è stato registrato l'atto di acquisto - la possibilità di avvalersi del ravvedimento operoso (come è consentito, ad esempio, a chi non intende riacquistare un'altra abitazione principale in caso di rivendita infraquinquennale dell'immobile per il quale si era fruito dei benefici in questione).

Da: Condominio24


© RIPRODUZIONE RISERVATA