Il Fisco

PORTE E PORTONI D'INGRESSO: LA SOSTITUZIONE È AGEVOLATA

LA DOMANDA
L'agevolazione al 50% per la sostituzione del portone d'ingresso, di un condominio o di un'abitazione privata all'interno di un condominio, è applicabile anche in assenza di altri contemporanei lavori di ristrutturazione al fabbricato condominiale o all'appartamento privato? In altre parole, tale agevolazione è applicabile anche se la sostituzione del portone, nei due casi, è l'unica spesa di manutenzione straordinaria sostenuta?

La risposta è affermativa. La sostituzione del portone d'ingresso del condominio, o anche della porta d'ingresso alla singola unità immobiliare, fruisce della detrazione del 50 per cento, sia come intervento di manutenzione straordinaria che come intervento idoneo a prevenire il compimento di atti illeciti da terzi (se si tratta di portone blindato). In alternativa, ma per il solo portone d'ingresso condominiale, è possibile anche l’applicazione della detrazione del 65 per cento, come intervento di risparmio energetico, ma limitatamente all’ipotesi in cui il portone abbia i requisiti di trasmittanza termica prevista per gli infissi (articolo 1, comma 47, della legge 190/2014; si veda anche la guida al 65% su www.agenziaentrate.it).

Da: Condominio24


© RIPRODUZIONE RISERVATA