Il Fisco

MONOFAMILIARE CON BONUS PER IL FOTOVOLTAICO

LA DOMANDA
Sono proprietario di una villetta di abitazione (casa singola) che è la mia "prima casa". A fine dicembre 2013 ho installato un impianto fotovoltaico, per cui ho beneficiato della detrazione al 50 per cento. Avrei avuto diritto al bonus per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici? Se sì, sono ancora in tempo per fruirne?

La risposta a entrambi i quesiti è affermativa. L’articolo 1, comma 47, della legge 190/2014 ha prorogato al 31 dicembre 2015 la detrazione Irpef del 50 per cento (fino a un importo massimo di spesa di 10.000 euro, da ripartire in 10 quote annuali di pari importo) per l’acquisto dei mobili finalizzati all’arredo dell’abitazione oggetto di ristrutturazione, e che fruisce della detrazione del 50% per gli interventi edili (ex articolo 16-bis del Tuir, Dpr 917/1986, e articolo 1, comma 47, della legge 190/2014). La circolare 29/E/2013 conferma che l’agevolazione è riconosciuta solo in favore di coloro che fruiscono della detrazione Irpef "potenziata" del 50% per le ristrutturazioni edilizie (per gli interventi di manutenzione straordinaria, restauro e ristrutturazione, mentre gli interventi di manutenzione ordinaria sono agevolati solo per gli interventi eseguiti sulle parti comuni condominiali). Nella circolare viene poi evidenziato che, nell’ipotesi di interventi su parti comuni condominiali, il bonus arredi compete solo per le spese sostenute per l’arredo di tali parti comuni (ad esempio, la casa del portiere), e non anche per l’arredo delle singole unità immobiliari (per fruire del bonus per l’interno dell’appartamento occorre eseguire interventi edili all’interno della abitazione).Ciò premesso, la detrazione per lavori edilizi si applica anche per gli impianti fotovoltaici (risoluzione 22 aprile 2013, n. 2/E); tuttavia, tali impianti in genere insistono sulle parti comuni (sono esterni all’abitazione) e non consentono l’accesso ai benefici per l’acquisto dei mobili, che sono diretti ad arredare l’interno dell’abitazione. L’unico caso in cui ciò è possibile è proprio quello dell'intervento eseguito su un'abitazione monofamiliare. In tale circostanza, trattandosi di manutenzione straordinaria su una monofamiliare, l’installazione dell’impianto fotovoltaico consente l’accesso al bonus mobili per arredare l’abitazione. Pertanto, nel caso descritto dal quesito i mobili possono essere ancora acquistati fruendo della detrazione. La detrazione per l'acquisto dei mobili si applica anche se essi vengono acquistati nel 2015 a fronte delle spese di ristrutturazione sostenute nel 2013. In particolare, le spese per i lavori edili devono essere state sostenute a partire dal 26 giugno 2012, data di aumento dal 36% al 50% della detrazione per le ristrutturazioni edilizie (si veda la guida al 50% e al bonus mobili su www.agenziaentrate.it).

Da: Condominio24


© RIPRODUZIONE RISERVATA