Il Fisco

LAVORI SU PARTI COMUNI: COSÌ LE DETRAZIONI IN UNICO

LA DOMANDA
Sono proprietario di un intero fabbricato (da cielo a terra) costituito da più unita immobiliari. Poichè intendo eseguire lavori sulle parti comuni (caldaia centralizzata) che interessano tutte le unità (tranne l'autorimessa), beneficiando della detrazione del 65%, come potrò procedere operativamente in sede di dichiarazione (modello Unico)? Posso riportare l'intero importo in Unico, rigo RP61 del quadro RP? Nel caso di altri lavori, sempre su parti comuni a tutte le unità (ad esempio scale-tetto eccetera) per beneficiare delle detrazioni del 50%, cosa devo fare? Posso riportare l'importo globale su un rigo RP41, oppure devo fare un riparto (come avviene per il condominio) e inserire nei righi RP41, 42 eccetera l'importo attribuibile ad ogni singola unità che verrà individuata con i propri dati catastali ai righi RP51, 52 eccetera.

Nell’ipotesi di lavori su parti comuni, ai fini sia del 50% che del 65%, è sufficiente compilare un solo rigo della dichiarazione (RP61) indicando il codice fiscale del condominio, l’importo detraibile per quell’anno e il numero della rata (da 1 a 10). Nei successivi righi (RP 51-52) si devono poi inserire i dati catastali dell’immobile. In assenza di condominio (proprietà dell’intero fabbricato) il limite va sempre riferito a ciascuna unità immobiliare; quindi, mancando precisazioni in materia, si deve procedere come per i lavori interni alla singola unità immobiliare, cioè compilare lo stesso unico rigo indicando, però, la spesa complessiva sostenuta (e non solo la quota dell’anno) e indicando il numero della rata. Lo stesso vale per la detrazione del 50% per lavori su parti comuni.

Da: Condominio24


© RIPRODUZIONE RISERVATA