Il Fisco

IVA RIDOTTA SU PIÙ OPERE DI INSTALLAZIONE INFISSI

LA DOMANDA
A febbraio ho contattato una società per la sostituzione degli infissi, montati a maggio. Purtroppo, tali infissi lasciano a desiderare: si è trattato, infatti, di una truffa, come ha dimostrato una indagine della Guardia di finanza recentemente portata a termine. Per fruire del bonus fiscale, avevo pagato tutto con bonifici postali, ma non ho potuto fruire della detrazione, in quanto mi sono accorto che la certificazione allegata, a mio avviso, risultava falsa e non rispondente a quanto montato nell'abitazione, ragion per cui mi sono rivolto a un legale e ho sporto denuncia. Dovendo ora provvedere a far rifare gli infissi da un'altra ditta, e avendo già pagato un importo Iva per il prodotto precedente, posso fruire dello sgravio Iva anche per il nuovo intervento?

La risposta è affermativa. L’applicazione dell’Iva ridotta al 10% per l’installazione degli infissi è ripetibile tutte le volte che si provvede alla loro sostituzione, e non è limitata alla prima sostituzione. Pertanto, nessun problema per la denuncia in corso e per avere già fruito dell’Iva ridotta per il primo acquisto. Si ricorda, per quanto riguarda l’Iva, che gli infissi rientrano fra i cosiddetti "beni significativi" (tassativamente elencati dal Dm 29 dicembre 1999), soggetti all’aliquota agevolata al 10 per cento (ex articolo 2, comma 10, della legge 191/2009) solo fino a concorrenza del valore della manodopera impiegata nell’esecuzione dei lavori (intendendo per tale il corrispettivo richiesto per l’installazione, comprensivo anche delle materie prime impiegate: si veda la circolare 71/E/2000), mentre l’eventuale parte eccedente dev'essere assoggettata all’aliquota ordinaria del 22 per cento. È, pertanto, necessario che in fattura le due voci (il corrispettivo per gli infissi e quello richiesto per la relativa installazione) siano evidenziate separatamente. Nell’ipotesi in cui il valore della prestazione è superiore al valore degli infissi, tutto il corrispettivo contrattuale è soggetto all’Iva con aliquota del 10 per cento.

Da: Condominio24


© RIPRODUZIONE RISERVATA