Il Fisco

AGEVOLAZIONI PER LA CASA PAGATA DAL PADRE

LA DOMANDA
Mia figlia è interessata all'acquisto di un appartamento; il prezzo sarebbe pagato da me al rogito (donazione indiretta) per evitare la duplicità di atti, cioè, prima l'atto di donazione dei soldi alla figlia e poi la stipulazione del contratto di compravendita. Nel rogito, ritengo dovrebbe risultare che il pagamento del prezzo avviene con il versamento del relativo importo da parte mia. Vorrei sapere se, seguendo questa procedura, mia figlia può fruire delle agevolazioni fiscali previste per la prima casa.

La risposta al quesito è affermativa.Ai fini delle agevolazioni in oggetto è irrilevante chi fornisce la provvista per l'acquisto, rilevando unicamente che in capo all'acquirente sussistano i requisiti di cui alla nota II bis all'articolo 1 della Tariffa parte prima allegata al Dpr n. 131/1986.

Da: Condominio24


© RIPRODUZIONE RISERVATA