Il Condominio

Amministratore, se manca la maggioranza di legge la delibera è impugnabile

di Raffaele Cusmai - Condominio24

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
L'assemblea dei condomini delibera la nomina dell'amministratore con un numero di voti inferiore alle maggioranze prescritte dall'art. 1136 cod., civ. Un condomino, assente all'adunanza, ricevuto il verbale assembleare e rilevata la violazione della norma, intende impugnare la delibera. Tanto premesso, si chiede: (1) Può impugnare la delibera deducendo la sola inosservanza della legge o è tenuto ad allegare e provare anche un pregiudizio di natura diversa? (2) È tenuto a osservare un termine per la predetta impugnativa? (3) È tenuto a esperire il tentativo obbligatorio di conciliazione?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?