Il Condominio

Nommina giudiziaria dell’amministratore anche se già revocato o cessato?

di Raffaele Cusmai - Condominio24

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
A norma dell'art. 1129, comma 1, cod. civ., in caso di inerzia o inattività dell'assemblea dei condomini, l'amministratore dimissionario è legittimato a ricorrere all'autorità giudiziaria per la nomina dell'amministratore. Tanto premesso, tale legittimazione può ritenersi estesa anche all'amministratore cessato dall'incarico per scadenza del termine o a quello revocato in via giudiziale?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?