Il Condominio

RECENSIONE - “Convivenza in condominio” poche pagine importanti per tutti

di Glauco Bisso

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

L'amministratore di condominio ha l'ingrato compito di far rispettare le regole. Inevitabile essere fraintesi, percepiti come autoritari oppure inconcludenti, secondo il punto di vista di chi è cesurato o di chi invece invoca magari sanzioni.
Di qui la necessità di attuare una comunicazione efficace che faccia percepire la necessità e non l'obbligo del rispetto delle regole. A realizzarla Il libretto di poche ma efficaci pagine realizzato da Anaci Bolzano, presentato da Francesco Burrelli, e diffuso da Anaci Nazionale e Very fast people. E scaricabile gratuitamente dal sito www.doppiatutela.com facendo click qui
Lo compongono i disegni a fumetto di Katia Garofalo. Hanno il pregio di astrarre nelle immagini le situazioni tipiche, senza ammiccamenti al folclore ed al grottesco, in modo asettico. I “sottotitoli” in italiano, inglese, francese, spagnolo, albanese, rumeno, tedesco, bengalese, arabi, russo e cinese enunciano il comportamento coretto per gli ormai molti condòmini e inquilini stranieri alle prese con le nostre regole. La legenda sotto l'immagine, in modo discreto e non imperativo, riporta la norma di riferimento. Il volume di poche pagine si chiude con il link al sito in cui sono scaricabili le schede, tratte dal testo, che l'amministratore può personalizzare.
Un intervento obbligatorio e mal sopportato diventa così il modo per segnalare in modo empatico la necessità del rispetto dell'altro, oltre le barriere linguistiche e culturali, perché un'immagine vale più di mille parole.
La regola più bella tra quelli proposte, quello del gioco della palla, vietato per gli adulti, perché il condominio non è un campo di calcio, è invece consentito e incoraggiato tra i bambini, perché il condominio, prima di ogni cosa, è luogo di vita.


© RIPRODUZIONE RISERVATA