Il Condominio

Divisione di un bene comune, il conguaglio va tassato

di Raffaele Cusmai - Condominio24

Q
D
C Contenuto esclusivo QdC

LA DOMANDA
Abbiamo un fabbricato con 6 appartamenti con solo due proprietari: uno è proprietario di 5 appartamenti e l’altro di uno e tutto il resede circostante è in comune. Per semplificare diciamo che per il resede abbiamo un titolare della quota di 5/6 e uno di 1/6, dividiamo circa il 60% del resede, per esempio: resede mq 1000,00 di cui 400,00 restano bnc e 600 vengono divisi cosi : 570mq a tizio e 30mq a caio. Ipotizzando che il valore dell'area divisa sia 6000,00 uno avrà un valore di 5.700, l’altro di 300. Il primo deve dare un conguaglio al secondo, che per espressi accordi, invece che dargli denaro, si fa carico delle intere spese delle opere condominiali, la tassazione sul conguaglio è sul valore eccedente del terreno o sul valore delle opere?

Quotidiano del Condominio

Il Quotidiano del Sole 24 ORE Condominio è il nuovo strumento di informazione e formazione professionale con tutte le novità e gli approfondimenti sul mondo immobiliare e condominiale.
L'unico firmato Il Sole 24 Ore.

Sei un nuovo cliente?

Registrati e attiva subito 28 giorni di consultazione gratuita*.

Registrati

* È possibile attivare la promozione una sola volta

Sei già in possesso di username e password?